Che cos’è e come funziona Coldiretti Service.

Coldiretti Service è un'Associazione fra produttori agricoli che si sviluppa in tutto il territorio della Provincia di Trento, con lo scopo di favorire un uso sovra aziendale delle macchine di cui dispongono gli agricoltori. Infatti, l'Associazione non possiede macchine proprie, ma si limita a favorire i contatti fra agricoltori che possiedono le macchine adatte a svolgere alcuni lavori ed agricoltori che necessitano del lavoro svolto da quella macchina.

Lo scambio si può estendere anche alle prestazioni di manodopera, per alcune attività specifiche come ad esempio la potatura. All'interno dell'Associazione, ogni socio può offrire il proprio lavoro e l'impiego delle proprie macchine agli altri soci e, al contempo, può richiedere lavoro e impiego di macchine offerte da altri soci. In questo modo ogni agricoltore può utilizzare un parco macchine ampio, senza essere costretto ad investimenti che non sarebbero compatibili con le dimensioni aziendali.

Contemporaneamente chi decide di investire nel capitale macchine può trovare modo di impiegare le proprie macchine in modo ottimale, ottimizzando i costi di ammortamento e trovando modo di integrare il proprio reddito grazie alla prestazione del proprio lavoro. Visto che lo scambio di prestazioni è più semplice quando avviene fra aziende che sono vicine fra loro, Coldiretti Service dà priorità alle aziende prossimali al socio che richiede il servizio.

Profilo fiscale.

I lavori svolti all'interno dell’associazione Coldiretti Service non sono soggetti a tassazione IRPEF, IVA e IRAP (rif. normativo: Legge 31 gennaio 1994, n. 97 - Art. 17, comma 1 bis, come integrato dall'articolo 15, comma 2, della legge n. 388 del 2000) purché sussistano i seguenti presupposti: la macchina venga utilizzata direttamente dal titolare dell'azienda del socio prestante o da un suo collaboratore familiare coadiuvante; i lavori svolti riguardino la conduzione agricola o i miglioramenti fondiari; la macchina utilizzata sia di proprietà del socio prestante; il valore complessivo delle attività svolte nell'anno non superi l'importo di euro 25.822,00. L'Associazione inoltre, indica attraverso un prezzario le tariffe per le singole lavorazioni agricole a cui i soci devono far riferimento e comunicare puntualmente i servizi resi così da permetterne la registrazione ed il controllo anche ai fini del superamento dell'importo massimo.

La costituzione.

Risale al 18 luglio 2011; in questa data è stato firmato l'atto costitutivo dell'Associazione, la quale si è dotata di un Regolamento che definisce regole comuni e di comportamento degli associati, nel rispetto di determinati requisiti di qualità e di trasparenza, anche amministrativa, nell’esercizio dell’attività di interscambio.

Chi può diventare socio Coldiretti Service.

Prima di tutto, deve essere un soggetto che opera nell'ambito territoriale amministrativo della Provincia di Trento, titolare di una partita IVA che trae un reddito dalla vendita di prodotti agricoli/forestali; possono essere soci anche Enti pubblici come Comuni, Asuc, Consortele, ecc. I soci infine, sono tenuti all'accettazione e alla sottoscrizione del Regolamento dell'associazione e al versamento di una quota annua di 40,00 euro, per il primo accreditamento e 25,00 euro per i successivi.

Per quanto riguarda solo i prestatori d'opera, va detto che devono essere iscritti alla Coldiretti Trento, organismo “madre” dell'Associazione, o a Confagricoltura del Trentino.

Come si diventa socio di Coldiretti Service.

Le aziende che richiedono i servizi, purché titolari di una partita IVA agricola, possono diventare socie semplicemente utilizzando un apposito modulo di richiesta e versando la quota associativa. Diversamente, le aziende prestatrici di servizio dovranno affrontare un processo di accreditamento più articolato, utilizzando un apposito modulo di richiesta, accettando e firmando il Regolamento dell'Associazione e versando la quota associativa.

Al ricevimento della domanda, scatterà l'istruttoria di valutazione, dove un funzionario incaricato provvederà a verificare la completezza della documentazione e l'adeguatezza delle informazioni ricevute. Quindi, a seguito di una serie di verifiche e valutazioni, verrà rilasciato il certificato di accreditamento.

Quali i servizi che possono essere prestati.

Sono considerati servizi di interscambio i lavori effettuati da soci accreditati assunti in appalto da altri soci (anche Pubbliche Amministrazioni), relativi alla sistemazione e manutenzione del territorio montano, quali lavori di forestazione, di costruzione di piste forestali, di arginatura, di sistemazione idraulica, di difesa dalle avversità atmosferiche e dagli incendi boschivi, nonché lavori agricoli e forestali tra i quali l'aratura, la semina, la potatura, la falciatura, la mietitrebbiatura, i trattamenti antiparassitari, la raccolta di prodotti agricoli, il taglio del bosco e qualunque altra attività di tipo agricolo e forestale.

Consulenza.

Coldiretti Service inoltre, da parte sua, fornirà ai soci servizi a corollario, come la consulenza sull'impiego e sull'acquisto delle macchine e l'organizzazione di corsi di formazione. Obiettivo dell'associazione infine, è anche quello di assumere un'importanza rilevante dal punto di vista dei numeri per presentarsi come gruppo di acquisto in sede di trattativa al fine di ottenere condizioni vantaggiose nell'acquisto di beni come ad esempio macchine, carburanti, servizi assicurativi, ecc...

Prevenzione infortuni.

La bontà di questo progetto è sotto gli occhi di tutti, anche dal punto di vista della battaglia contro gli infortuni sul lavoro. E' noto che gli infortuni agricoli nella casistica, in termini di percentuale, hanno un'incidenza maggiore; con l'avvento di questo nuovo soggetto, le operazioni fatte da agricoltori improvvisasti dovrebbero diminuire drasticamente, perché avvalendosi dei servizi di Coldiretti Service si potrà contare sull’esperienza di mano d’opera realmente qualificata.



Scarica la richiesta di iscrizione prestatori di servizio

Scarica il prezzario Coldiretti Service